Il sito fa uso di due tipologie di cookies: cookies tecnici e cookies di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

Il Premio Angelo Frammartino 2017 “Pace è…inclusione” è conferito a don Luigi Merola.


Pur a costo di pesanti limitazioni della libertà personale, questa scelta ha prodotto una nuova coscienza civile, superando i confini del luogo in cui è maturata e diventando un monito per l’intero nostro Paese.

Nel tempo che viviamo, tutti dovremmo sentire una forte chiamata a decidere da che parte stare.
Rinunciare ai nostri privilegi e mettere al centro i più piccoli e indifesi è una scelta in sintonia con quella fatta da Angelo nel suo campo a Gerusalemme.
Smettere di anteporre noi stessi alla difesa dei poveri e degli esclusi e denunciare ogni atto di ingiustizia è un dovere urgente e inderogabile.

Includere significa anzitutto riconoscere l’altro come portatore di diritti inviolabili e fare in modo che vengano garantiti, come prescritto dalla nostra Costituzione.
Questo impegno individuale, che nella Fondazione ha sempre rappresentato anche un impegno associativo e che trae linfa dall'esempio di Angelo, è la ragione per cui abbiamo scelto di premiare don Luigi, certi che il suo esempio sarà un esempio efficace per la nostra attività futura e per quanti avranno modo di conoscerlo anche attraverso questo nostro piccolo gesto.

Stampa