Premio Angelo Frammartino 2011 all'associazione dei familiari delle vittime dell'eccidio di Marzabotto

Il Premio Angelo Frammartino 2011 – "Pace è… Conoscenza" é conferito all'Associazione dei familiari delle vittime degli eccidi nazifascisti di Marzabotto, Grizzana e Monzuno e zone limitrofe del 1943-44.



La motivazione é la seguente:

La Fondazione Angelo Frammartino Onlus conferisce all’“Associazione dei familiari delle vittime degli eccidi nazifascisti di Marzabotto, Grizzana e Monzuno e zone limitrofe del 1943-44” il premio Angelo Frammartino “Pace è…” per l’anno 2011 per l’impegno da essa espresso nella formazione delle nuove generazioni all’amore della cultura e della non violenza, alla lotta contro la discriminazione, il razzismo e l’indifferenza, che è anzitutto demolizione dei pregiudizi che impediscono una condivisione reale e consapevole del nostro spazio, del nostro tempo e delle nostre risorse.

Pace e conoscenza esistono solo dove ci sono donne e uomini che compiono quotidianamente lo sforzo di rimanere insieme, credendo che "Non c'è nessun cammino che porti alla pace, ma la pace è il cammino" ed anche che non c'è nessun cammino che porti alla scoperta, ma la scoperta è il cammino.

L’Associazione dei familiari delle vittime degli eccidi nazifascisti di Marzabotto, Grizzana e Monzuno è nata nel 2006 con lo scopo di coordinare la tutela legale dei familiari delle vittime e di promuovere iniziative ed attività volte a dare impulso all’affermazione della verità e alla conservazione della memoria degli eccidi.

Viviamo un’epoca attraversata da profonde tensioni generate dai profondi cambiamenti economici, morali e culturali che investono la nostra società. E’ sempre accaduto che in tali momenti si rafforzassero in tutte le società la xenofobia, il razzismo, la paura del diverso, l’intolleranza e la discriminazione. Queste tendenze vanno contrastate ponendo al centro della nostra esistenza il rispetto della persona umana che va sempre difesa dagli attacchi delle culture razzistiche, nazionalistiche e dai fondamentalismi religiosi.

Per questa ragione l’impegno dell’Associazione, teso a conservare nelle nuove generazioni e in tutti gli uomini e in tutte le donne il ricordo degli eventi che sono a fondamento delle nostre istituzioni democratiche e repubblicane e a indicare il rispetto dei principi dell’eguaglianza, dalla solidarietà, della pace e della non violenza, assume un grandissimo valore.


Stampa   Email