Dediche ed intitolazioni

Il ricordo di un nostro grande amico

Le poesie dei bambini della IV A della scuola elementare "Falcone" di Caulonia Marina (Reggio Calabria). I bambini della IV A elementare "Falcone" dell'Istituto comprensivo di Caulonia Marina (Reggio Calabria)hanno scritto delle poesie in ricordo di Angelo.

 Abbiamo saputo della morte di un Cauloniese, il suo nome era Angelo Frammartino. Lui era una persona che è andata a Gerusalemme per portare la felicità ai bambini. Il suo coraggio resterà sempre nel nostro cuore. Una persona così buona ha donato la vita solo per regalare la felicità agli altri.
 Fabio Dimasi
 Tu Angelo.
Proprio tu, che hai avuto il coraggio di andare fin là
per portare un "pizzico" di pace
a chi nemmeno sapeva cosa fosse la pace!
Ma poi... la tua vita si è conclusa lì, a Gerusalemme.
La notte di San Lorenzo guarderò le stelle e la tua sarà
più luminosa.
Brillerà per tutti coloro che non sanno,
ma vogliono scoprire,
cosa è la pace!
Angela Coniglio
Tu che hai cercato
di donare un sorriso al posto dell'odio.
Tu che hai cercato di portare
la pace in quel posto.
Tu che hai cercato di far sorridere quei bambini.
Tu che hai avuto il coraggio di andare...
hai "ragalato" la tua vita
per la pace.
Rodolfo Dimasi
Tu che sei partito
per portare la pace a Gerusalemme.
E' lì, che hai trovato la morte alle spalle.
La notte del 10 agosto
vedrò diverse stelle,
la tua sarà la più luminosa!
Francesca Castafaro
Tu che sei andato nei paesi lontani
e lì, invece di trovare la pace
hai trovato la morte.
Tu che hai rischiato la vita per un sorriso
ora hai lasciato un seme di pace, 
e ognuno di noi si prenderà cura
di questo seme.
Gemma Alvino
Tu che volevi solo la pace del mondo.
Tu che hai perso la vita per regalare un sorriso.
Tu te ne sei andato lasciando un grande ricordo.
Tu, ora nel cielo brilli, come una stella.
Ilenia Origlia
Tu che hai rischiato la vita
per portare pace
ai bambini che non ne hanno.
Tu che hai avuto il coraggio di andare
trovando la morte.
Ora che sei nel cielo
appari come una stella splendente.
Jolanda Ferraro
Angelo Frammartino era di origine cauloniese, stava per laurearsi, andò a Gerusalemme per salvare i bambini dalla guerra e portare la pace, però fù colpito dal nemico, morì, la sua vita fini lì, a Gerusalemme, mentre i suoi amici lo aspettavano a Caulonia.
In agosto, il giorno di San Lorenzo guarderò le stelle e penserò al sacrificio che ha fatto per portare la pace, se cadrà dal cielo una stella, cadendo esprimerò il suo stesso desiderio: la pace in tutto il mondo!
Elisa Capece
Era il 10 agosto,
tu, Angelo te ne sei andato lì, a Gerusalemme
dove hai cercato di portare la pace a dei bambini.
Il prossimo anno sarò nella spiaggia
a guardare la tua stella,
la più grande, la più luminosa,
la più splendente e la più coraggiosa.
 Francesca Dimasi